logo villorba
VILLORBA Corse
Prossima Gara
Spagna
01OTTOBRE
BARCELLONA
Ultime Gallery

La Scuderia Villorba Corse nasce nel 1992 da un sodalizio tra amici appassionati dello sport dell'automobilismo e deriva il proprio nome da un piccolo comune sito nella periferia Nord di Treviso.

Sede Villorba CorseSin dai primi tempi si è cercato di impostare l'intera attività sportiva del gruppo all'insegna dell'alta qualità agonistica e organizzativa, attraverso un iniziale impegno volto quasi esclusivamente alle gare di velocità in Montagna a cui è seguita una costante e progressiva espansione rivolta alle altre specialità motoristiche rimanendo le vetture sport prototipo una caratteristica costante di tutta l'attività sportiva. Sempre nell'ottica di perseguire un'alta qualità a livello di gruppo, si è sempre cercato di porre particolare attenzione alla selezione dei propri portacolori e delle relative vetture giungendo con gli anni a comprendere un parco partenti rappresentato, per la maggior parte, da vetture sport prototipo contraddistinte da un mix di alta tecnologia e ottima immagine. Oltre che alle vetture in sè e per sè, grossa importanza è sempre stata data ai mezzi dell'assistenza e di servizio ritenendo che un buon livello di questi contribuisca in maniera determinante non solo all'efficienza e alla competitività sul campo di gara ma, in aggiunta, all'immagine della Scuderia e, conseguentemente di tutti i partner commerciali che con essa collaborano. Ed è proprio per questo che a tutt'oggi la Scuderia Villorba Corse risulta possedere numerosi e coreografici motorhome, bisarche, camper di servizio etc.etc. Con il passare del tempo si è sentita la necessità di affiancare all'attività agonistica un'attività più prettamente commerciale che, proponendosi funzioni di sport management e una mirata attività di sponsoring, ha contribuito a fare della Scuderia Villorba Corse oltre che un fenomeno agonistico una vera e propria opportunità per tutti coloro che desiderano promuovere il proprio nome o il proprio marchio nell'ambito motoristico e sportivo in generale. Gli sforzi di tutta la gente che ruota attorno a questo piccolo grande Team Trevigiano sono stati pienamente ripagati negli anni.

Il costante lavoro di gruppo e le numerose vittorie dei propri portacolori hanno portato alla conquista di 6 titoli continentali, 5 titoli italiani, 5 coppe Italia, 2 super challenge scuderie e 3 vittorie consecutive nella 6 ore di Vallelunga In seguito alla tragicità della stagione 2000 in cui il team perde in tre mesi, a causa di due terribili incidenti, il proprio presidente, Luigi Amadio, e Fabio Danti, primo fra i propri portacolori, viene inaugurato un nuovo corso.

Il 2001 verrà ricordato come l'anno della ripartenza. Con tanti dubbi sul futuro dell'attività sportiva è stata intrapresa una coraggiosa opera di innovazione di tutta la struttura che ha portato grandi ed interessanti novità su più fronti. La prima e più evidente è stata la grande crescita in termini aziendali e professionali del modus operandi adottato. Si è stati in grado di operare con successo su più fronti : velocità in Montagna, Trofeo Fabio Danti, Campionato del Mondo Sport Prototipi permettendo la crescita e la cura di alcuni giovani talenti che avranno la possibilità di continuare il loro cammino sportivo a fianco della Scuderia Villorba Corse.

Il 2002 passa alla storia come una delle annate più ricche e interessanti a livello di risultati. Primi classificati nel Campionato Europeo Montagna (Franz Tshager), nel Campionato Italiano Velocità Montagna (Simone Faggioli) e nel Campionato Italiano Prototipi classe 2000 (Elisa Giordan). Durante tutta la stagione si porta avanti una preannunciata operazione di consolidamento aziendale che sfocia nella realizzazione e nel completamento della nuova factory aziendale. Il trofeo Fabio Danti, alla sua 2° stagione, conquista tutti i favori della federazione e degli addetti ai lavori. Continua anche il grande lavoro di valorizzazione dei giovani talenti sulle vetture sport prototipo. Dopo Andrea De Biasi è stata la stagione di Omar Magliona, vincitore del Trofeo Fabio Danti 2002.

Nel 2003 continua imperterrita l'escalation di successi del Team capitanato da Raimondo Amadio. Ancora una volta primi nel Campionato Europeo Montagna (Denny Zardo). Primi nel Campionato Italiano Montagna (Simone Faggioli) e nel Trofeo CSAI prototipi (Elisa Giordan). Nel Trofeo Fabio Danti si afferma Maurizio Morlino che entra di rito nel programma sviluppo indetto per i giovani dalla struttura Trevigiana.

La stagione 2004 inizia all'insegna del duplice impegno nel Campionato italiano Prototipi in circuito con Denny Zardo e nel Campionato Europeo Montagna con Andrea De Biasi. Entrambi i piloti Villorba Corse interpretano al massimo impegno una stagione lunga e piena di ottime prestazione che culmina con la conquista del Campionato in pista all'esordio nella serie dei prototipi e con il titolo di vice campioni d'Europa in Montagna.

Nel 2005, in attesa di definire un nuovo percorso agonistico, Scuderia Villorba Corse si è concentrata nella sola velocità in salita partecipando con Denny Zardo al Campionato Italiano Velocità in Montagna con il compito di sviluppare e testare ufficialmente i pneumatici Avon. Grazie alla proficua collaborazione con la casa inglese giunge a fine stagione l'ennesima affermazione con la conquista del Campionato Assoluto su Osella PA 21/S Honda 2000. Occasionali sono state le partecipazioni alle prime due gare del campionato Le Mans Endurance Series (1000 km di Spa e la 1000 km di Monza ) in cui si sono ottenuti due quinti posti.

La stagione 2006 segna l'ingresso nel mondo delle GT con l'acquisto di una Ferrari F430 GT2 e la partecipazione al Campionato Italiano GT. Fedeli alla logica sportiva che negli anni ha sempre accompagnato l'attività di Villorba Corse si è deciso di intraprendere un programma pluriennale con l'obbiettivo di costruire un gruppo di lavoro di alto livello. Questo spiega l'ingaggio di due piloti del calibro di Denny Zardo e Alex Caffi e la direzione tecnica affidata all'ing. Angiulli. Dopo una stagione di lotta serrata arriva l'ennesimo successo con la conquista del Campionato nella stagione di esordio e l'avvio contestuale del programma 2007 come squadra ufficiale Pirelli nel Le Mans Series.

Nel 2007, da freschi campioni italiani di categoria, il team di Raimondo Amadio strappa l'accordo di squadra ufficiale Pirelli e partecipa a tutto il campionato denominato Le mans Series. la prestigiosa serie composta da classiche dell'endurance come la 1000 km di Monza e la 1000 km di Spa Francorchamps raggiunge, in quell'anno il suo apice di successo rivelandosi il più prestigioso campionato europeo riservato a vetture sport prototipo e gran turismo. La bianca e azzurra Ferrari del team trevigiano con l'affiliata coppia Caffi - Zardo riesce a portare a termine una stagione molto concreta fatta di risultati utili a tutti gli appuntamenti in calendario, terminando al 4° posto nella classifica riservata alle vetture GT2 e scavalcando in classifica molti tra i più forti team sulla scena auropea.

Nella stagione 2008 ritorna il doppio impegno. Su una stagione lunga 25 gare, il team trevigiano schiera Denny Zardo su Reynard Mugen nel Campionato Italiano Velocità Montagna e la coppia Alex Caffi - Emanuele Moncini su Ferrari F430 GT2 nel Campionato Italiano GT. La montagna, nella stagione del ritorno ai vertici, porta con sè il rinnovo della collaborazione tecnica con Avon e la conquista dell'ennesimo titolo tricolore. In pista un'altra stagione vissuta da protagonisti nelle zone alte della classifica si conclude  con un ottimo secondo posto deciso all'ultima gara stagionale e con un distacco di solamente due punti dai vincitori.

L’ anno 2009 segna l’esordio nel mondo delle cronoscalate con le vetture GT. La squadra trevigiana infatti era sempre stata protagonista della velocità in Montagna con vetture sport e formula e in quest’anno raccoglia la sfida di poter primeggiare anche tra le vetture gran turismo dimostrando ancora una volta le sue eclettiche capacità. Obbiettivo centrato  con una serie impressionante di primi posti che permettono a Denny Zardo di vincere il Campionato Italiano GT.

Dopo la montagna, nel 2010 ancora pista. Ancora gran turismo con Emanuele Moncini e con la new entry Andrea Montermini anch’egli ex F1 come Caffi che con la Ferrari 430 GT2 prenderanno insieme parte al Campionato Italiano Gran Turismo. Altra stagione trionfale che dopo un entusiasmante serie di successi porta al secondo titolo nell’italiano GT dopo quello conquistato nel 2006 e il secondo posto nel 2008 .

Il 2011 sarà segnato dall’arrivo della bellissima e nuovissima Ferrari 458 GT2 destinata all'International Gt Open, serie europea per vetture Gran Turismo, sempre con l’affiatatissima coppia Montermini – Moncini.